Un altro oggetto misterioso.

Foto "La mia Neti lota" by lascimmiabiaca.wordpress.com

Foto “La mia Neti lota” by lascimmiabiaca.wordpress.com

Oggi vi presento un altro oggetto misterioso. La prima volta che l’ho fatta vedere a casa mi è stato detto che poteva essere una lampada di Aladino oppure una piccola teiera (ma giusto da mezza tazza di the…). In realtà è un oggetto usato nella medicina ayurvedica che si chiama neti lota (neti pot in inglese) e serve per la pratica dello jala neti, ovvero per il lavaggio delle cavità nasali.

In pratica si riempie la lota di acqua tiepida (più o meno alla temperatura del corpo umano) nella quale si è sciolto del sale marino integrale. Le indicazioni sono di un cucchiaino raso di sale ogni 500 ml, per cui per una lota come quella nella foto si usa mezzo cucchiaino scarso. Il sale integrale può essere marino oppure anche di miniera (tipo sale rosa dell’Himalaya) con l’avvertenza di non usare il sale integrato con altri componenti, come il sale iodato.

A questo punto si porta la testa sul lavandino, si inclina su un lato e si inserisce il beccuccio nella narice superiore. Se la posizione è corretta (e giuro che si impara subito) l’acqua scorrerà nelle cavità nasali e uscirà regolarmente dall’altra narice. Versata metà dell’acqua si cambia narice e si ripete l’operazione dall’altro lato. Logicamente, mentre versiamo l’acqua dovremo respirare dalla bocca. Al termine basta soffiarsi il naso per bene ma delicatamente (senza fare troppa pressione) per far uscire l’acqua residua con le ultime impurità. Io è da un mese circa che pratico tutti i giorni questo lavaggio del naso e devo dire che ne trovo molti benefici.

Lo jala neti è indicato in caso di raffreddore, sinusiti, riniti allergiche, rinorrea, alitosi, mal di gola e tosse ma anche semplicemente per liberare il naso dalle polveri inquinanti e dagli allergeni che avete respirato nella giornata. Come conseguenza della liberazione delle cavità nasali pare che aumenti anche il senso del gusto e dell’olfatto. Le avvertenze allegate alla mia neti lota dicono che in caso di raffreddore si può ripetere l’operazione fino a 4 volte al giorno. Le uniche controindicazioni serie, in cui è bene non eseguire la pulizia, sono nel caso epistassi cronica o di ferite all’interno del naso. Per il resto se dovesse bruciarvi un po’ il naso vuol semplicemente dire che avete esagerato un po’ con la dose di sale o con la temperatura dell’acqua… In due o tre volte si impara a dosare tutto e ad assumere la posizione giusta.

Oltre ai benefici elencati sopra, questa operazione è molto utilizzata da chi pratica Hata Yoga, Daoyin e Qi Gong perchè è proprio dalle narici, attraverso la respirazione profonda, che si assume il soffio dell’energia vitale  che alimenta il corpo (“prana” per lo yoga e “qi” per daoyin e qi gong).

Vi lascio con un video in italiano che ho trovato su youtube dove potrete vedere quanto è semplice il lavaggio nasale.  Con tanti ringraziamenti all’autore del video.

Annunci

10 pensieri su “Un altro oggetto misterioso.

    • Marco ha detto:

      Lo scrivo per gli altri lettori… Gaberricci è un medico ed è piuttosto scettico sulle medicine alternative. Quindi se lui dice che questo è un esempio di convergenza fra medicina moderna e tradizionale… fidatevi di lui! Che dici… metto il bollino “Approvato dall’Associazione Medici Gabberrici d’Italia” ?

      Mi piace

      • gaberricci ha detto:

        Per carità, io faccio associazione solo per me stesso!

        P.S.: l’ho detto e lo ripeto: non esiste nessuna medicina alternativa. Esiste la medicina che funziona e quella che non funziona. Per piccoli malanni, rimedi come questi vanno bene tanto quanto quelli farmacologici. Il problema vero sono cose senza capo né coda (tipo la dieta alcalinizzante… a base di limone), che finiscono per uccidere le persone.

        Liked by 1 persona

  1. Aida ha detto:

    Beh, è un rimedio inusuale, ma vorrei sapere i benefici che ha portato a te, ossia se davvero senti un miglioramento dell’olfatto e del gusto, se il raffreddore è diminuito o quant’altro. Mi stuzzica la questione alitosi. Non intuisco l’annessione fra bocca e naso. Una cosa, che sicuramente c’entra poco con il tuo post. D’estate al mare cerco sempre di pulire il naso con l’acqua marina. Non faccio lavaggi (mi inquieta la questione inquinamento) ma simulo il gesto di quando si soffia il naso. Devo dire che i benefici sono notevoli. Oltre ad un naso pulito non soffro di raffreddore e le volte che mi viene in un anno non superano le due.

    Liked by 1 persona

    • Marco ha detto:

      Intanto, aldilà dei benefici, la sensazione del lavaggio è estremamente piacevole! Come benefici io li ho sentiti soprattutto a livello di seni paranasali. Non mi sono mai sentito libero a livello di seni paranasali come adesso che faccio il lavaggio tutti i giorni, soprattutto a quelli frontali e a livello occhi. E anche a livello di respirazione mi sembra di respirare meglio: non saprei descrivere la sensazione, ma l’idea è quella che mi si sia “allargato” il naso e riesca a prendere più aria… Poi magari è tutta suggestione!
      Comunque anche adesso che in ufficio da me tutti cadono malati come birilli ho un raffreddore leggerissimo, sopportabilissimo e con poche secrezioni.
      A livello di gusto e olfatto non ho notato molte differenze o almeno non ci ho fatto molto caso. Se esagero col sale magari mi rimane un retrogusto di salino che a volte scende in gola a ore di distanza dal lavaggio.
      Per quanto riguarda i benefici del lavaggio nasale per l’alitosi sinceramente le istruzioni della mia neti lota non ne parlano però questi vengono segnalati su wikipedia. Forse bisognerebbe sentire un otorino che si occupa appunto di naso, gola e orecchi. Grazie a Dio generalmente non soffro di alitosi e le poche volte in cui ne soffro so benissimo da dove viene… ovvero ho mangiato troppo e male… In pratica mi sono abbuffato ad un Pranzo/Cena di Natale!!!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...